Campania: al via le attività 2014

Campania: al via le attività 2014

Il 19 febbraio si è svolto a Nocera Inferiore l’incontro degli incaricati diocesani (ID) della Campania. Il referente regionale diac. Giovanni Dentice ha inviato al Servizio C.E.I. una relazione sull’evento nella quale si evince una grande dinamicità del territorio. Infatti, “nonostante la contemporaneità di un corso di esercizi spirituali per presbiteri a livello regionale, sono intervenuti gli ID di 13 diocesi”. Altre 6 diocesi si sono comunque tenute in contatto con il referente Regionale Giovanni Dentice.

 All’appuntamento hanno partecipato anche i Vescovi Mons. Giuseppe Gentile di Nocera Inferiore-Sarno e Mons. Ciro Miniero, delegato della Conferenza Episcopale Campana (CEC). E proprio quest’ultimo ha dato notizia che si è ormai concretizzato quel desiderio dei Vescovi della Campania di realizzare un sito della CEC consultabile su www.conferenzaepiscopalecampana.it. Tra i 17 link uno è stato riservato al “sovvenire”.

Per il Servizio C.E.I. era presente Stefano Gasseri che ha invitato, tra l’altro, a far iscrivere al concorso ifeelCUD almeno una parrocchia per diocesi, ricordando che l’obiettivo principale è quello di avvicinare i giovani agli anziani, formare il popolo di Dio alla partecipazione della scelta del 8xmille e motivare i fedeli alla condivisione ed alla trasparenza che sono segni di evangelizzazione.

Negli interventi gli ID hanno evidenziato una particolare attenzione alla formazione: i seminaristi hanno partecipato in buon numero al Campus ComunidareDare e si auspica che anche Salerno e Benevento si uniscano alle altre diocesi. Quindi si è proseguito con i presbiteri appena ordinati a Napoli. Anche la formazione dei catechisti e di tutti gli operatori pastorali è al centro di iniziative di varie diocesi. Particolarmente interessante l’iniziativa di Caserta con i catechisti (in questo numero di In Cerchio nella rubrica Formazione).

Al centro anche il rapporto con i commercialisti (Aversa) che presto si estenderà anche a Nola, Amalfi, Napoli, Nocera. Interessante anche il lavoro di pastorale integrata che è in corso ad Avellino. A Benevento sta iniziando un percorso per incrementare le Offerte Liberali.

 Si è quindi constatato che tutte le diocesi sono fucine incandescenti di iniziative e questo ha messo a nudo la precaria collaborazione dei parroci: vuoi per cattiva conoscenza dei problemi, vuoi per la chiusura motivazionale in moltissimi di loro (timore del nuovo?). l’ID di Amalfi ha invitato ad essere come il mare che fa arrivare le onde sulla spiaggia in continuazione per evitare che i parroci, anche quando sono attivi, non si scoraggino.

L’appello del Vescovo Miniero è stato quello di pregare sempre e di non lasciarsi demotivare da piccoli o grandi insuccessi.

da: In Cerchio, feb. 2014

Info

Conferenza Episcopale Campana

Segreteria:
Piazza Bartolo Longo 1
80045 Pompei NA

info@conferenzaepiscopalecampana.it

Articoli Recenti

RSS CEI

  • Accanto ai migranti e ai rifugiati
    Alla vigilia della Giornata mondiale del Rifugiato delle Nazioni Unite del 20 giugno, il punto sull'impegno della Chiesa italiana e sui progetti realizzati grazie ai fondi dell'8xmille: dal 1991, attraverso il Servizio per gli interventi caritativi per lo sviluppo dei popoli, sono stati finanziati 166 progetti in 31 Paesi per un totale di oltre 31,5 […]

RSS SIR

  • Sul guscio di una tartaruga. Natura, maestra dei popoli
    Nelle credenze popolari delle Solomon Islands, se un’isola affonda significa che è morta la testuggine marina su cui poggiava. Quando c’è un terremoto, è una tartaruga che litiga con un’altra. Mentre lo tsunami è causato da un forte dissenso tra gruppi di testuggini. Essendo la tartaruga marina un animale sostanzialmente pacifico, si può spiegare perché […]