Primo incontro di formazione del Settore Comunicazioni

Venerdì 28 ottobre, a Pompei, il settore per la Cultura e le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Campana ha iniziato il percorso di formazione per il corrente anno pastorale. Sono stati invitati a partecipare tutti gli Uffici di Comunicazione delle Diocesi della Campania con i rispettivi Direttori e collaboratori. L’incontro, organizzato da S.E. Mons Miniero, Delegato regionale del settore per la CEC, ha avuto come tema “La Sala della comunità: scenari e prospettive pastorali”. Il relatore invitato alla tavola rotonda, il dott. Francesco Giraldo, Segretario Generale ACEC, ha trattato l’argomento centrando l’attenzione sulle possibilità offerte dalle Sale della Comunità nelle diocesi o nelle parrocchie. Un ruolo importante nei processi di formazione sia umana che culturale: la possibilità, attraverso la fruizione di prodotti culturali, di avere un sostegno importante nelle prospettive pastorali delle chiese locali.

don Valeriano Pomari – Incaricato regionale Comunicazioni sociali

dott_francesco_giraldo-1 dott_francescp_giraldo-2 dott_francesco_giraldo-3 dott_francesco_giraldo-4 dott_francesco_giraldo-5 dott_francesco_giraldo-6

Info

Conferenza Episcopale Campana

Segreteria:
Piazza Bartolo Longo 1
80045 Pompei NA

info@conferenzaepiscopalecampana.it

Articoli Recenti

RSS CEI

  • Accanto ai migranti e ai rifugiati
    Alla vigilia della Giornata mondiale del Rifugiato delle Nazioni Unite del 20 giugno, il punto sull'impegno della Chiesa italiana e sui progetti realizzati grazie ai fondi dell'8xmille: dal 1991, attraverso il Servizio per gli interventi caritativi per lo sviluppo dei popoli, sono stati finanziati 166 progetti in 31 Paesi per un totale di oltre 31,5 […]

RSS SIR

  • Sul guscio di una tartaruga. Natura, maestra dei popoli
    Nelle credenze popolari delle Solomon Islands, se un’isola affonda significa che è morta la testuggine marina su cui poggiava. Quando c’è un terremoto, è una tartaruga che litiga con un’altra. Mentre lo tsunami è causato da un forte dissenso tra gruppi di testuggini. Essendo la tartaruga marina un animale sostanzialmente pacifico, si può spiegare perché […]